POSIZIONE DEI PIANETI - 2017

La tabella mostra la posizione dei pianeti mese per mese (riferimento: 1° del mese, ore 21).
Ad eccezione di Mercurio e Venere, che hanno movimenti piuttosto veloci nel cielo, per tutti gli altri pianeti, la collocazione indicata è valida per tutto il mese.

MESE
Mercurio
Venere
Marte
Giove
Saturno
Urano
Nettuno
Gennaio
"I"
"S"
Acquario
Vergine
Ofiuco
Pesci
Acquario
Febbraio
"I"
"S"
Ariete
Vergine
Ofiuco
Pesci
Acquario
Marzo
"I"
"I"
Toro
Vergine
Ofiuco
Pesci
Acquario
Aprile
"I"
"S"
Toro / Gemelli
Vergine
Ofiuco
Pesci
Acquario
Maggio
"I"
"S"
Gemelli
Vergine
Ofiuco
Pesci
Acquario
Giugno
"S"
"I"
Cancro
Vergine
Ofiuco
Pesci
Acquario
Luglio
"I"
"M"
Cancro / Leone
Vergine
Ofiuco
Pesci
Acquario
Agosto
"I"
"M"
Leone
Vergine
Ofiuco
Pesci
Acquario
Settembre
"M"
"M"
Vergine
Vergine
Ofiuco
Pesci
Acquario
Ottobre
"I"
"M"
Vergine / Bilancia
Scorpione
Ofiuco
Pesci
Acquario
Novembre
"I"
"M"
Bilancia
Scorpione
Ofiuco
Pesci
Acquario
Dicembre
"M"
"M"
Scorpione
Scorpione
Capricorno
Pesci
Acquario

Le lettere in maiuscolo, scritte fra le "virgolette", indicano quando il pianeta è visibile:
Mercurio

Mercurio è il pianeta più vicino al Sole.
La vicinanza al Sole e la sua posizione bassa sull’orizzonte Ovest, rendono poco agevole l’osservazione.
Il pianeta può essere osservato la sera, dopo il tramonto del Sole, oppure prima dell'alba.
Al massimo Mercurio sorge (o tramonta) circa 2h prima (o dopo) il Sole.
Il periodo migliore per osservare Mercurio da Terra, è quando si trova alla massima distanza angolare dal Sole, cioè durante le massime elongazioni, orientale (visibile di sera) od occidentale (visibile all'alba).

Venere

Il pianeta è visibile soltanto: poco dopo il tramonto del Sole o poco prima dell’alba.

Marte

Si ha una “opposizione”, quando un pianeta è visibile dalla Terra in direzione opposta al Sole esattamente.
In queste situazioni, i pianeti sono nella condizione migliore per essere osservati, perché generalmente si trovano nel punto più vicino alla Terra.
Venere e Mercurio, sono pianeti “interni”, pertanto essi non potranno mai trovarsi in opposizione.
Marte invece, primo dei pianeti esterni, entra in opposizione ogni 25-26 mesi.