POLVERE DI STELLE

Qualche curiosità sull'Universo.

Entro 13 miliardi di Anni Luce dalla Terra (è all'incirca il volume dell'Universo che possiamo indagare), si stima che ci siano 100 miliardi di galassie.

CATEGORIA: Galassie


"Quello che mi impressionò appena cominciai a lavorare in cosmologia, fu il fatto che quando qualcosa è sbagliato, in genere non è sbagliato del doppio o della metà, ma di un miliardo di miliardi"
Autore: Alan Guth

CATEGORIA: Citazioni


Osservare il cielo ad occhio nudo, significa vedere circa 6.000 stelle.
Il numero esatto dipende dalla qualità del cielo e dalla capacità di visione notturna che ognuno di noi ha.
In realtà, solo la metà delle stelle sono visibili in ogni momento.
L'altra metà è dall'altra parte della Terra e risulta non visibile in quel momento all'osservatore.
Il numero di stelle aumenta decisamente, passando da migliaia a milioni, utilizzando un normale binocolo.

CATEGORIA: Osservazione


Se la massa della stella supera di almeno una decina di volte quella del Sole: le temperature interne arrivano gradualmente a miliardi di gradi, facendo innescare reazioni termonucleari con al formazione di nuovi elementi.Ma il collasso si fa così rapido e violento da liberare infine un'enorme quantità di energia, che provoca un'immane esplosione: la stella, supernova, si disintegra e la sua materia viene lanciata nello spazio.

CATEGORIA: Evoluzione stellare


Per i Sumeri l'Universo non aveva limiti ed era eterno ed infinito. Essi lo chiamavano "il mare primordiale". In un indefinito punto di esso era sospesa una sfera divisa nettamente in due parti. Quella superiore era il cielo, chiamato AN, sul quale si muovevano tutti gli astri. La parte inferiore della semisfera era il mondo sotterraneo, che non si poteva vedere, e nel quale erano collocati gli inferi, KUR. Tra le due semisfere vi era un disco piatto, la Terra, chiamata KI.

CATEGORIA: Antiche credenze