POLVERE DI STELLE

Qualche curiosità sull'Universo.

Se la massa originaria della stella è qualche decina di volte quella del Sole: dopo la fase di supernova il collasso gravitazionale non trova più forze sufficienti a contrastarlo: la concentrazione prosegue, la densità continua ad aumentare e si forma un corpo sempre più piccolo, circondato da un campo gravitazionale immenso. E' come se una porzione di spazio si trasformasse in un vortice oscuro in grado di attirare e di far scomparire qualsiasi corpo. E' detto buco nero.

CATEGORIA: Evoluzione stellare


La parte più ricca e luminosa della Via Lattea è nella costellazione del Sagittario, visibile d'estate, mentre d'inverno, a sinistra di Orione, si può osservare il tratto meno appariscente della Via Lattea. La Terra è situata quasi al bordo della nostra galassia e il nucleo, che contiene moltissime stelle, è molto più luminoso della la periferia. Questo significa che d'estate, quando osserviamo la costellazione del Sagittario, guardiamo esattamente verso il centro della nostra galassia.

CATEGORIA: Osservazione, Galassie


Se la massa di una stella è sufficiente, durante la sua fase di contrazione si giunge a una fase di stabilità. Nel diagramma H-R le stelle gialle rimangono nella sequenza circa 10 miliardi di anni. Quando quasi tutto l'idrogeno è ormai consumato, il nucleo di elio che si è formato, molto + denso del nucleo di idrogeno originario, finisce per collassare. Per l'alta temperatura l'involucro gassoso esterno della stella si espande enormemente: la superficie si dilata e si raffredda, finchè la forza di gravità ferma l'espansione e si raggiunge un nuovo equilibrio. La stella è diventata la gigante rossa.

CATEGORIA: Evoluzione stellare


"Dire che l'universo ha avuto un inizio, se le parole inizio e fine hanno un senso, equivale a dire che la risposta alla domanda , è ".
Autore: Lurcat

CATEGORIA: Citazioni


Se la massa della stella supera di almeno una decina di volte quella del Sole: le temperature interne arrivano gradualmente a miliardi di gradi, facendo innescare reazioni termonucleari con al formazione di nuovi elementi.Ma il collasso si fa così rapido e violento da liberare infine un'enorme quantità di energia, che provoca un'immane esplosione: la stella, supernova, si disintegra e la sua materia viene lanciata nello spazio.

CATEGORIA: Evoluzione stellare